ANTONELLA MASON

Visual Artist, Antonella Mason (Mogliano Veneto, TV), lavora da più di un ventennio in movimento tra Italia e Stati Uniti. Fin da bambina si avvicina all’arte sotto la guida del pittore fiorentino Elio Bargagni, che ne riconosce il talento. Dopo la frequentazione della Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, che alla fine degli anni novanta la porterà fino a Berlino a lavorare con artisti internazionali, e della Scuola Libera del Nudo dell’Accademia di Venezia, nel duemila decide di perfezionare gli studi all’Art Students League di New York, dove frequenta anche un corso sullo studio della luce con l’artista Peter Cox.
A New York si trasferisce e si forma, laureandosi con un Bachelor in Fine Arts al Queens College, CUNY, City University of New York, ricevendo anche il Highest Honors in Studio Art e il riconoscimento accademico dal dipartimento di lingue e letteratura europea.
Attiva tra Italia e Stati Uniti, il suo fare è evoluto gradualmente da un figurativo di richiamo espressionista all’attuale sintassi informale, procedendo per cicli elaborati in relazione al proprio vissuto. Studia nella costante ricerca di una libertà interiore, protesa alla comprensione dell’esistenza. Si interessano al suo lavoro anche scrittori di Fiction, come Sara Paretsky, che più volte la cita nei suoi romanzi.
Da diversi anni sviluppa una ricerca sul rapporto tra conscio e inconscio, sostanziata anche dal dialogo instauratosi nel 2009 con il neuroscienziato americano James Stellar – tuttora in atto – sulle reciproche influenze tra arte e neuroscienza. Guest Instructor presso l'Università di Albany 2021: partecipa con il dott. Stellar a un seminario sul tema "Come decide il cervello" che viene insegnato dal punto di vista dell'interpretazione delle arti visive.